fare come il cane d'Esopo

fare come il cane d'Esopo
Cioè come il cane della favola di Esopo (185), ripresa da Fedro (Favole, I, 4), che, per strappare un pezzo di carne a un altro cane (ma si trattava soltanto della sua immagine riflessa nell'acqua), spalancò la bocca e così perse il pezzo di carne che aveva. Corrisponde a: Chi troppo vuole, nulla stringe, o anche a: Non lasciare il certo per l'incerto.

Dizionario dei Modi di Dire per ogni occasione. 2013.


Поделиться ссылкой на выделенное

Прямая ссылка:
Нажмите правой клавишей мыши и выберите «Копировать ссылку»